Koyasan (Monte Koya)
La guida di Giappone.it

Koyasan (Monte Koya): la Guida di Giappone.it

Koyasan (o Monte Koya) è uno dei luoghi più sacri del Giappone, meta di tanti viaggiatori che vogliono dormire in un tempio buddista autentico.

In questa guida c'è tutto quello che ti serve per organizzare il tuo viaggio a Koyasan: come arrivare sul Monte Koya, i templi consigliati per passare la notte, i posti da vedere, la loro storia e altro ancora. Mettiti comodo, si comincia.

Indice:

 

Cos’è il Monte Koya

Il Monte Koya (Kōyasan, 高野山) si trova a sud di Osaka, nella prefettura di Wakayama, regione del Kansai.

A 900 metri di altitudine è uno dei principali centri monastici del Giappone, fondato dodici secoli fa dal monaco Kukai (774-835), conosciuto anche come Kobo Daishi, per lo studio e la pratica del Buddhismo Esoterico. È sede della setta del Buddhismo Shingon, introdotto in Giappone nell’805 proprio da Kobo Daishi, una delle più importanti figure religiose giapponesi.

Dopo aver viaggiato in Giappone per anni alla ricerca di un posto adatto a diventare il centro della sua religione, Kobo Daishi trova il luogo ideale proprio nel Monte Koya dove comincia a costruire il complesso templare Garan nell’826. Da quel momento decine di templi verranno fondati sul Monte Koya. Il tempio più importante è il Kongobu-ji, la sede principale del Buddhismo Shingon, che insieme al complesso chiamato Garan e all'area Okunoin (famosa per il suo cimitero immerso in una foresta di cedri) rappresentano i luoghi più significativi di Koyasan.

Koyasan è anche uno dei posti più ricercati per passare la notte in un tempio (shukubo). Un’esperienza che non si limita al semplice dormire in un monastero ma che comprende attività come la preghiera buddista alle 6.30 del mattino, e cena e colazione shojin ryori, la cucina vegetariana dei monaci.

Koyasan è uno dei luoghi più sacri del Giappone e nel 2004 è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO come parte del “Sacred Sites and Pilgrimage Routes in the Kii Mountain Range” insieme a Yoshino, Omine e Kumano Sanzan.

 

Cosa vedere a Koyasan (Monte Koya)

 

Da non perdere
Okunoin

Okunoin

Area con il mausoleo di Kukai, a cui si arriva attraversando un cimitero di 200.000 tombe immerso in una foresta di cedri.
Consigliato
Dormire in un tempio

Dormire in un tempio

Passare la notte in un tempio Buddhista.

Leggi di più

Consigliato
Tempio Kongobu-ji

Tempio Kongobu-ji

Il monastero principale del Buddhismo Shingon. Al suo interno c'è il più grande giardino zen del Giappone.
Consigliato
Garan

Garan

Importante complesso di strutture storiche e religiose, tra cui Kondo e la pagoda Konpon Daito, progettato da Kobo Daishi.
Reihokan

Reihokan

Museo contenente oggetti religiosi e d'arte provenienti dai templi di Koyasan.
Sentieri dei pellegrini

Sentieri dei pellegrini

Percorsi di pellegrinaggio verso e intorno al Monte Koya. Dal tradizionale Cho-ishi-michi della durata di 7 ore, a più semplici percorsi di hiking per escursioni di un paio d'ore.
Daimon Gate

Daimon Gate

Il tradizionale punto di accesso a Koyasan.
Mausoleo Tokugawa

Mausoleo Tokugawa

Il mausoleo della famiglia Tokugawa.

Dove dormire a Koyasan

Su più di 100 templi presenti a Koyasan, 52 (almeno al momento della scrittura di questo articolo) offrono alloggio a pellegrini e turisti per la notte, una pratica chiamata shukubo in giapponese e temple lodging in inglese. Non ci sono hotel a Koyasan e anche quando leggi guest house, è quasi sempre riferito ai templi.

 

tempio ekoin koyasan cameraLa camera di un tempio a Koyasan. Foto ©: DocChewbacca/Flickr.

 

I prezzi non sono dei più economici. Per una stanza doppia si parte da 80€ a notte per i templi più modesti fino a 230€ e oltre per quelli più ricercati e meglio organizzati.

La stanza è in stile tradizionale giapponese con tatami e futon, il tipico letto nipponico con materassino a livello del pavimento. Solitamente sono incluse colazione e cena nella cucina vegetariana dei monaci (shojin ryori), e hai la possibilità di assistere alla preghiera buddista del mattino che si tiene intorno alle 6.30 e ad altre cerimonie come quella del fuoco.

 

tempio ekoin cena koyasanLa mia cena in camera al tempio.

 

Assicurati di prenotare il tuo soggiorno al tempio con largo anticipo. Koyasan è diventata una meta molto ricercata e i migliori templi finiscono con l’esaurire presto tutte le camere disponibili e altri potrebbero non accettare prenotazioni all’ultimo momento.

Nonostante il costo non aspettarti un hotel a 5 stelle. Si tratta comunque di templi gestiti da monaci, le stanze possono essere spartane, i bagni sono condivisi e ci sono alcune regole da rispettare come gli orari per mangiare e per lavarsi. Ma i templi che offrono un buon servizio non mancano e su Giappone.it trovi una lista dei migliori templi dove dormire sul Monte Koya.

C’è quello in cui ho soggiornato io, l’Eko-in, e scoprirai quali sono i più consigliati tra gli altri monasteri come Koyasan Onsen Fukuchi-in, Shojoshin-in, Fudoin, Rengejo-in, Sekishoin e Yochi-in. Leggendo le recensioni capirai cosa offrono, dove sono ubicati, quanto costano in media, se camere e bagni sono puliti, se la cucina è buona e quanto sono disponibili i monaci.

 

Come arrivare a Koyasan

Il modo più rapido per andare sul Monte Koya è attraverso i treni della compagnia privata Nankai Railway da Osaka (stazioni di Shin-Imamiya o Namba). Anche partendo da Kyoto o Tokyo devi comunque passare per Osaka.

La Nankai Railway tramite la Nankai Koya Line è l'unica compagnia che porta fino alla stazione di Gokurakubashi, alla base del Monte Koya. A seconda del treno che prendi il viaggio da Osaka a Gokurakubashi dura un'ora e 20 minuti o un'ora e 40 minuti. Dalla stazione di Gokurakubashi prendi poi la funivia che in 5 minuti ti porterà a Koyasan e poi un bus (obbligatorio perché un tratto di strada non è agibile a piedi) che in pochi minuti ti permetterà di arrivare in centro città.

Il Japan Rail Pass non vale sui treni della Nankai Railway. Se vuoi sfruttare al massimo il tuo Japan Rail Pass per Koyasan, anche a costo di perdere più tempo, i percorsi sono due:

  • Osaka - Oji - Hashimoto in JR, Gokurakubashi - Koyasan in Nankai.
  • Shin-Osaka - Wakayama - Hashimoto in JR, Gokurakubashi - Koyasan in Nankai.

Per il tratto Gokurakubashi-Koyasan devi comunque pagare a parte ma è inevitabile visto che i treni JR non vanno oltre Hashimoto.

Per conoscere nei minimi dettagli quali treni prendere, il tempo di percorrenza e il costo dei biglietti, consulta la mia guida su Giappone.it dedicata a come raggiungere il Monte Koya.

Se non hai il JR Pass prendi direttamente i treni Nankai da Osaka magari acquistando il Koyasan World Heritage Ticket che include il viaggio di andata e ritorno, corse illimitate a bordo dei bus sul Monte Koya e buoni sconto per alcune attrazioni e negozi di souvenir. Pure di questo parlo in maniera approfondita qui, dove trovi più informazioni anche su abbonamenti alternativi come il Kansai Thru Pass (o Surutto Kansai), il Combination Ticket e il 1 Day Bus Pass.

 

Come muoversi sul Monte Koya

Koyasan è molto piccola e non è difficile orientarsi. Danjo Garan, il Tempio Kongobuji e il Museo Reihokan sono nel centro della cittadina e puoi visitarli tutti in pochi minuti a piedi. Al limite ovest di Koya-san c'è il Daimon Gate mentre al limite est c'è l'entrata al cimitero di Oku-no-in. Dall'entrata sono circa due chilometri a piedi fino al mausoleo di Kobo Daishi.

Puoi arrivare all'entrata del cimitero con una delle tre linee di autobus locali, utili anche per spostarsi all'altra estremità o in generale per raggiungere tutti i luoghi di interesse di Koyasan se non ti va di camminare troppo. Molte fermate dei bus si trovano nelle vicinanze dei templi dove è possibile passare la notte, appena arrivato in stazione il conducente dell'autobus (che parla un buon inglese) ti indicherà la migliore fermata per il tempio dove alloggi e ti consegnerà una cartina di Koyasan (una mappa puoi scaricarla anche qui).

Se prevedi di fermarti a dormire in un tempio, ti sconsiglio di portarti dietro le valigie ingombranti. Ho visto gente trascinare pesanti trolley tra treno, funivia e bus e francamente mi sembra una fatica inutile per una notte soltanto, considerando anche le tante comode opzioni per viaggiare leggeri: se dopo il Monte Koya prevedi di tornare nello stesso hotel da dove eri partito puoi lasciare i bagagli pesanti lì, puoi spedirli tramite corriere all'hotel successivo, o lasciarli nei depositi bagagli o nei coin locker delle stazioni dove sai che ripasserai al ritorno. Portati solo uno zaino con lo stretto indispensabile e qualche vestito più pesante visto che sul Monte Koya il clima tende a essere più freddo o comunque più fresco sia in autunno e inverno che in primavera ed estate. Qui puoi vedere le previsioni meteo di Koyasan, temperature incluse.

Su Giappone.it nella seconda parte di questo articolo trovi ulteriori consigli per muoversi a Koyasan.

 

1 o 2 giorni sul Monte Koya?

Conviene visitare il Monte Koya in un viaggio con ritorno in giornata o meglio fermarsi una notte a dormire in un monastero? Questa è senza dubbio una delle domande che mi vengono fatte più frequentemente su Koya-san.

Entrambe le opzioni sono possibili, anche se per visitare Koyasan in un giorno in day trip devi certamente organizzarti meglio. Come abbiamo visto per arrivare in treno servono almeno un paio d’ore di viaggio da Osaka. Devi quindi partire la mattina presto da qui o al massimo da città vicine come Kyoto o Nara se vuoi sperare di vedere con la giusta calma le attrazioni principali perché tutto, a parte il cimitero di Okuno-in, chiude alle 5 di pomeriggio.

Come abbiamo visto nella parte dedicata a cosa vedere a Koyasan, anche se ci sono attualmente 117 templi non devi certo vederli tutti e puoi limitarti ai posti più importanti come il cimitero di Okunoin, il tempio Kongobuji e il complesso Danjo Garan. Avrai tempo di inserire nell'itinerario un buon pranzo in uno dei ristoranti di cucina vegetariana shojin ryori della città e nel tardo pomeriggio potrai tornare verso il tuo hotel in città.

I lati positivi di fare una gita di un giorno a Koyasan sono che puoi risparmiarti la spesa, non esigua, del pernottamento nel tempio se la ritieni solo una cosa per turisti (e nelle conclusioni ti dico che ne penso io). Inoltre spendi solo un giorno invece di due che nell’economia di una vacanza non è poco. Specie se pensi di avere ben altro da fare e non è nelle tue priorità godere appieno del Monte Koya nella tranquillità e spiritualità che una meta simile può offrirti soprattutto la sera.

I lati negativi sono che devi svegliarti molto presto (se non hai questa abitudine), passare buona parte della giornata in treno e limitarti a vedere solo le cose più importanti. Perdi inoltre la possibilità di provare l’esperienza di dormire in un monastero e di fare una passeggiata nella speciale atmosfera del cimitero di Okunoin di notte con il percorso illuminato da decine di lanterne, secondo me la cosa più bella di Koya-san e in generale una delle più belle del Giappone.

Forse potresti riuscire a vederlo un po' di corsa ma prima guarda bene gli orari di bus e treni per non rischiare di rimanere bloccato sul Monte Koya. Lì infatti non funziona come in città e i mezzi pubblici non circolano fino a tarda ora. Senza contare che il tratto che va dall'entrata del cimitero fino al mausoleo di Kukai è lungo circa 2 chilometri da rifare anche al ritorno e quindi richiede un certo tempo, a prescindere dal tuo passo. Se decidi di fare questa escursione consulta con cura il sito di Hyperdia per i treni e quello Nankai per i bus, e quando arrivi la mattina sul Koya chiedi ulteriore conferma al punto informazioni. Se resti bloccato sul Monte Koya sarà difficile trovare un alloggio visto che i templi sono quasi sempre al completo e molti non accettano senza prenotazione.

Questi lati negativi non ci sono se decidi di passare la notte in un monastero sul Monte Koya. A prescindere non ti conviene partire per Koyasan troppo tardi visto che i siti da vedere chiudono intorno alle 17. Ma con un giorno ulteriore puoi vedere sicuramente più cose e con più calma, rilassarti, e spendere tutto il tempo che vuoi nella passeggiata notturna al cimitero Okuno-in. Ti consiglio di tornarci anche il giorno dopo di buon mattino alla luce del sole e senza ancora troppi turisti in giro: ti sembrerà quasi di vedere un altro posto e potrai visitare la Torodo Hall e la Gokusho Offering Hall.

Di contro userai due giorni di vacanza invece di uno e la notte nel monastero ti costerà certamente di più che in un hotel di fascia media. Ma poco male se sei realmente interessato a Koya-san.

Come ho già scritto sopra io ho passato una notte a Koyasan ed è la soluzione che consiglio. Ma se hai tempo o voglia di passarci solo una giornata, come abbiamo visto è comunque possibile.

Se invece ti stai chiedendo se valga la pena stare più di una notte sul Monte Koya, due giorni sono più che sufficienti per vedere i principali luoghi di interesse e la cittadina è davvero minuscola e non offre altro. Quindi a meno che tu non abbia particolari motivi per stare più tempo, una notte basta e avanza.

A prescindere da quanti giorni scegli, organizza la tua vacanza in Giappone in modo da non andare a Koyasan nel weekend. Questi sono infatti i giorni in cui c’è più folla perché ai soliti turisti si aggiungono i giapponesi che durante la settimana lavorano. Lo stesso discorso vale per i periodi di festa come la Golden Week. Il Monte Koya è quel genere di posto che diventa meno affascinante se c’è troppa gente e per questo è meglio andarci nei giorni feriali, anche se in completa solitudine non ci starai quasi mai (a me è successo solo la notte nel cimitero) visto che Koyasan è diventato un posto piuttosto turistico.

 

Dove mangiare sul Monte Koya

Se alloggi in un tempio, solitamente sono incluse cena e colazione nella tipica cucina vegetariana dei monaci, la shojin ryori.

Per pranzo, e anche per colazione e cena, ci sono comunque alcuni ristoranti sul Monte Koya. Ecco un paio di suggerimenti:

  • Hamadaya. La specialità del locale è il tofu in diverse varietà.
  • Hanabishi. Ristorante di cucina tradizionale vegetariana.
  • Bon On Shya. Cucina vegetariana e dolci in stile occidentale.

Tieni presente che nei templi di Koyasan si cena molto presto, intorno alle 17:30-18:00 e anche gran parte dei ristoranti e dei supermercati chiude presto.

Io ci sono stato in un giorno feriale di maggio, non c’era molta gente in giro e buona parte dei ristoranti e negozi erano chiusi, soprattutto dal pomeriggio in poi, ma nei fine settimana e in altri periodi dell’anno c’è sicuramente più movimento.

 

Festival di Koyasan

Ogni anno sul Monte Koya si svolgono importanti avvenimenti e festività religiose. I principali sono l’Aoba Matsuri che il 15 giugno di ogni anno festeggia il compleanno di Kobo Daishi con cerimonie che coinvolgono tutti i templi e una processione che attraversa la città.

Altra importante festività è il Rosoku Matsuri, conosciuto anche come Candle Festival che si tiene il 13 di agosto. Dalle 7 di sera le persone si recano al tempio Torodo ponendo migliaia di candele accese lungo i lati dei due chilometri di strada del cimitero Okuno-in per la consolazione delle anime dei loro antenati.

Qui trovi il calendario completo di tutti gli eventi che si tengono a Koyasan ogni anno.

 

La mia opinione su Koyasan

Quasi sempre Koyasan lascia un ricordo felice in chi l’ha visitata per il senso di pace che riesce a trasmettere e per l’esperienza di dormire in un monastero giapponese. Dall’altro lato c’è qualcuno che la ritiene ormai troppo turistica. Qual è la verità? Vale la pena fare tutto quel viaggio e dedicarci 1 o 2 giorni della tua vacanza in Giappone?

Io sono salito sul Monte Koya dopo esser già stato in Giappone più di una volta e ho potuto valutare il posto senza avere addosso quell’eccitazione tipica da primo viaggio che fa diventare tutto bello e perfetto. Quelle che ti andrò a dire ora sono le mie impressioni personali e come tali non pretendono di essere verità assoluta.

Negli ultimi anni il Paese del Sol Levante ha visto aumentare di molto il numero di turisti che lo visitano e anche il Monte Koya, prima meta solo per fedeli e pochi viaggiatori, ora vede arrivare ogni giorno un gran numero di turisti, di cui molti occidentali.

Di conseguenza molte cose si stanno adattando a questa nuova realtà, a cominciare dai templi che per soddisfare l’alto numero di visitatori si stanno sempre più specializzando in questo genere di attività. Quindi se stai immaginando un tempio isolato lontano da tutto e tutti, luogo di contemplazione e preghiera, potresti restare deluso vedendolo pieno di turisti e coi monaci impegnati più nella gestione della struttura "alberghiera" che in altro. In questo contesto anche la preghiera del mattino, la meditazione e altri riti come la cerimonia del fuoco possono dare l’impressione di essere diventati, almeno in parte, un'attrazione turistica. Ma difficilmente potrebbe essere altrimenti con un tempio pieno di turisti, magari tutti europei e americani...

Però non pensare neanche che trascorrere un giorno di vacanza in un monastero giapponese sia una cosa sgradevole: passare una notte in un vero tempio buddista non è cosa da tutti i giorni e alloggiare in una stanza in stile nipponico con una piacevole vista su un giardino è una bella esperienza, anche se come già detto precedentemente devi avere la giusta dose di spirito d’adattamento visto che gli ambienti sono talvolta spartani. Quindi presta attenzione alla scelta del tempio, su Giappone.it trovi alcuni consigli in merito.

E la cittadina di Koyasan, se la eviti nei giorni di festa e nei weekend, è capace di regalare quella pace che metropoli come Osaka e Tokyo non possono offrirti. Specie dal pomeriggio in poi, quando i bus di turisti in tour sono andati via.

Per quanto riguarda le cose da vedere a Koyasan, Okuno-in con il suo cimitero immerso nella foresta è uno dei luoghi più affascinanti di tutto il Giappone e merita senza dubbio una visita. Anzi due, di giorno e di sera. La sera con il buio c’è un’atmosfera fantastica, totalmente diversa da quella che ci si aspetterebbe pensando a un cimitero mentre di giorno puoi apprezzare dettagli che senza luce non si vedono.

In diversi siti, forum e guide Koyasan è consigliato come uno dei luoghi da visitare assolutamente in un viaggio in Giappone. Io sono parzialmente d’accordo con questa affermazione.

Mettendomi nei panni di chi vuole andare in vacanza in Giappone una sola volta nella vita per due settimane, consiglierei sempre posti come Kyoto ma non Koyasan. Qui dipende molto dagli interessi personali. Anche perché il Giappone offre tante alternative (come puoi vedere navigando su Giappone.it) ed è impossibile inserirle tutte in un unico viaggio, a meno di non fermarsi molto tempo.

Il Monte Koya è ideale per chi vuole approfondire il lato spirituale del Giappone mentre a chi vuole semplicemente alloggiare in un ambiente tradizionale giapponese consiglio di andare in un ryokan in località come Hakone, giusto per fare un esempio.

Stesso ragionamento per chi non vuole spendere troppo ed è indeciso se usare il budget a disposizione per dormire una notte in un tempio o in un ryokan. Infatti entrambi i tipi di alloggio non sono economici e costano più di un hotel medio. In questo caso meglio in un buon ryokan dove sei sicuro (se l’avrai scelto bene) di ricevere un servizio migliore, hai più comodità come l’onsen, e colazione e cena più buone (se scegli la formula con mezza pensione).
Ho avuto modo di apprezzare questa differenza nel giro di un paio di giorni, quando tornato dal Monte Koya sono andato in un ryokan a Hakone dove soprattutto per il cibo non c’era paragone.

Cosa anche comprensibile se si pensa che da una parte c’erano ristoratori professionisti e dall’altra dei monaci.

Però non fraintendermi, non sto dicendo che devi andare nei ryokan perché si mangia meglio. Ribadisco che questo discorso è per chi non ha particolare interesse per il Monte Koya e vuole solo fare un’esperienza più tipica rispetto al classico hotel in stile occidentale.

Ma se sei realmente curioso di stare, anche solo per un giorno, in un vero tempio buddhista e vuoi vedere un importante luogo religioso giapponese, Koyasan è unico per la sua storia.

Se hai deciso di visitare il Monte Koya e vuoi dormire in un monastero, ricorda di prenotare il prima possibile perché le stanze dei templi migliori finiscono in fretta. Ecco qui una lista di templi di Koyasan consigliati.

Foto ©: DocChewbacca/Flickr, Kenpei/Wikipedia, Kenpei/Wikipedia, cowardlion/depositphotos, Reggaeman/Wikipedia.

  • Ultimo aggiornamento il .